Perché gli immobili vengono venduti all’asta

Lavoridisponibili.it I vantaggi di acquistare casa allasta solutionsimmobiliare

Quando un debitore – privato o azienda – non riesce a fare fronte a un debito contratto nei confronti di un creditore, quest’ultimo può rivalersi sui beni immobiliari del soggetto, facendo avviare le procedure di vendita all’asta di tali proprietà. 

Il giudice e il tribunale per l’esecuzione immobiliare nominano un perito che si occupa di redigere una perizia tecnica dell’immobile. La perizia contiene tutti i documenti che riguardano gli immobili per assicurare la massima la trasparenza, per determinare il valore dell’immobile.

L’asta può tenersi nel tribunale locale di competenza, nello studio del professionista incaricato oppure negli uffici degli uffici pubblici predisposti alla vendita.

Le aste immobiliari possono tenersi nella modalità senza incanto, nelle quali le offerte vengono presentate in busta chiusa, o con incanto, nelle quali il bene viene aggiudicato al maggior offerente.

Nel caso di asta all’incanto occorre presentarsi nel luogo definito dall’ordinanza, presentando la documentazione, la cauzione richiesta, e tutti i documenti necessari. L’asta si tiene davanti al giudice o al professionista designato.

Nelle aste pubbliche all’incanto la vendita avviene in forma provvisoria.

Entro 10 giorni dalla chiusura della gara, può essere presentata un’altra offerta maggiore di almeno un quinto del prezzo di aggiudicazione, che farà riaprire la gara.

Se l’asta è senza incanto, l’offerta si presenta in busta chiusa e anonima, assieme a una cauzione pari al 10% del valore offerto assieme ai documenti richiesti dal bando.

L’offerta, per essere accettata, deve essere superiore al minimo di un quinto del prezzo di base dell’asta. Nella busta bisogna indicare le generalità del soggetto che propone l’offerta.

Nel caso di vendita con incanto, invece, l’aggiudicazione avviene in via definitiva.

 

Perché le aste immobiliari sono vantaggiose?

L’acquisto di un immobile all’asta è sicuramente un vantaggio di tipo economico.

Una casa venduta all’asta ha un prezzo in genere inferiore del 20/25% rispetto a quello di mercato. Inoltre ogni volta che una seduta d’asta va deserta, il giudice indice nuove aste nelle quali il prezzo di vendita verrà ridotto ogni volta del 25% sul valore nominale.

Ciò significa che un acquirente attento può individuare acquisti molto vantaggiosi sia come case da abitare che come appartamenti da rivendere o affittare.

 

Come guadagnare dall’acquisto della casa all’asta grazie ai consulenti

L’acquisto all’asta richiede una certa conoscenza delle procedure e preparare i documenti necessari per concludere la vendita. Si tratta di opportunità molto vantaggiose, a patto di sapere quali passi compiere.

I consulenti ti aiutano a verificare tutti gli aspetti legati all’asta come:

  • descrizione dell’immobile in vendita
  • data, ora e luogo dell’asta
  • il prezzo di partenza e il rilancio minimo
  • la perizia di stima che descrive lo stato dell’immobile

la presentare la documentazione necessaria per richiedere l’erogazione del mutuo per acquistare la casa come:

  • documenti anagrafici del partecipante
  • situazione economica
  • perizia tecnica
  • relazione notarile

I professionisti immobiliari ti aiutano a tenere conto di altri costi eventualmente da sopportare come:

  • le spese legali di asta
  • tasse, oneri fiscali, quoti condominiali non corrisposte dal precedente proprietario
  • abusi edilizi da sanare
  • casa occupata dall’esecutato
  • eventuali ipoteche che gravano sulla casa
  • opposizione all’esecuzione pendenti

Se un immobile rimane invenduto per più sessioni di asta, probabilmente alla sua base vi è qualche problema che rende l’occasione meno appetibile per i potenziali acquirenti.

I consulenti si occupano di analizzare lo stato dell’immobile per appurare se sono presenti dei problemi come tasse non evase, abusi edilizi mai sanati ecc.

I consulenti aiutano i potenziali acquirenti a formulare offerte congrue per acquistare casa all’asta in maniera vantaggiosa. Considera che in genere gli acquirenti devono sottoscrivere un mutuo per ottenere l’importo necessario ad acquistare l’abitazione, mutuo che copre soltanto l’80% del valore totale di acquisto.

Risparmiare ad esempio un 20% su un prezzo di acquisto di 100.000 euro significa pagare 20.000 euro in meno, somma che non sarà necessario coprire con il mutuo, con conseguente risparmio di interessi da corrispondere.

I consulenti si occupano di valutare la perizia di stima per appurare la planimetria, la presenza di inquilini, l’esistenza di vincoli particolari che possono limitarne il valore.

Attraverso un’analisi minuziosa del contesto geografico nel quale si trova l’immobile, possono appurarne il reale valore di mercato e stimarne l’eventuale crescita o decrescita del valore nel tempo, per definire la profittabilità dell’investimento nel tempo.

In caso di casa occupata, si occupano di contattare l’ufficiale giudiziario per predisporre lo sgombero degli occupanti e poter trarre pieno godimento dall’immobile acquistato.

Come vedi, l’acquisto di case all’asta è una pratica molto vantaggiosa, a patto di sapere quali passi compiere!

Sottoscrivi
Notifica
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Send this to a friend